Segnale Video Progressivo ed Interlacciato.

 

 

Con l'avvento tecnologico, nascono prodotti sempre più all'avanguardia e con funzioni sempre più complesse. Sicuramente avremo sentito parlare di PROGRESSIVE SCAN, DIGITAL SCAN. Prima di spiegare queste funzioni ripassiamo un pò di teoria inerente il segnale video o meglio al significato di Progressivo ed Interlacciato.

Con i termini “progressivo” ed “interlacciato” si definiscono due metodi di visualizzazione su schermo di una sequenza video. Tutte le linee orizzontali che vengono mostrate contemporaneamente in un singolo fotogramma compongono quella che chiamiamo modalità progressiva , mentre quella interlacciata è formata da tutte le linee orizzontali che vengono suddivise in linee pari e linee dispari e che compongono due campi. Questi due campi uniti danno l’intero fotogramma. Il pennello elettronico dipinge sullo schermo televisivo prima un campo e poi l’altro, ma l’occhio umano, per un suo difetto di persistenza dell’immagine, non fa in tempo a cancellare dalla retina l’immagine del campo precedente prima che arrivi il successivo: tutto ci sembra quindi normale. Un altro dei vantaggi è che poi possono essere raggiunte alte frequenze di scansione, come i 50 e i 60 Hz, utilizzando una minor quantità di dati: esistono però degli svantaggi, e quello che a noi interessa maggiormente è che l’immagine, essendo composta istante per istante dalle sole linee pari e dalle sole linee dispari, ha una risoluzione reale pari alla metà di quella effettiva. La complicazione maggiore per i DVD player progressivi NTSC è il fatto che un film è inciso su DVD a 24 frame per secondo, mentre la televisione funziona a 25 frame per secondo nel caso del PAL e 30 frame per secondo nel caso dell’NTSC. Per il PAL la soluzione è semplicemente un piccolo aumento impercettibile della velocità sincronizzato con l’audio, oppure la duplicazione di un fotogramma, mentre per l’NTSC la situazione è più complessa in quanto i frame da aggiungere sono ben sei. In questo caso si ricorre dunque alla tecnica del 2-3 pulldown, che consiste nel raddoppiare un campo un frame sì e un frame no.

FOTO A

Qualsiasi filmato visualizzato dai televisori e proveniente dalla maggior parte delle telecamere non digitali è interllacciato, viceversa i filmati DVD, quelli telecine (pellicola cinematografica) e quelli provenienti da telecamere digitali sono progressivi.

Immaginiamo di avere un video PAL 720*576 (576 righe e 720 punti per ogni riga) di provenienza DVD, quindi progressivo. Lo standard PAL italiano prevede che in ogni secondo del filmato siano visualizzati 25 frames (fotografie) che si susseguono ad altissima velocità (1/25 di secondo). Ogni frame, deve quindi essere considerato come una istantanea a piena risoluzione (720*576) del filmato.

Il video interlacciato,invece, non è formato da frames, ma da campi (o semiquadri). Ogni secondo di filmato contiene 50 semiquadri che si susseguono a velocità doppia (1/50 di secondo) rispetto a quanto accadeva nel video progressivo (1/25 di secondo). Dobbiamo immaginare che ogni semiquadro contenga la metà dell'informazione di un frame del video progressivo. Nel video progressivo ogni frame aveva la risoluzione di 720*576, i semiquadri avranno una risoluzione di 720*288, alcuni conterranno le righe pari e altri quelle dispari. La figura sotto aiuta a capire cosa accade:

Semiquadro 1
Semiquadro 2
Foto 1

 

Come si puo' notare, nel semiquadro 1 ci saranno le righe pari mentre nel semiquadro 2, quelle dispari. Quindi, come gia ribadito, l'occhio umano viene ingannato percependo le due immagini consecutive a 720*288, come se fossero una di 720*576 (come in un puzzle). La foto 1 mostra l'effetto di una figura completa (combinazione dei due semiquadri).

Progressive Scan

Il progressive scan (scansione progressiva) è una particolare funzione che permette, alle videocamere o apparecchi che la supportano, di acquisire l'intero quadro (il fotogramma) con un unica scansione della durata di 1/50 di secondo.

Normalmente la scansione del quadro viene effettuata in due passaggi, ognuno della durata di 1/50 di secondo, prima delle linee dispari (1, 3, 5, 7, 9, 11...) - Semiquadro 1- e poi delle linee pari (2, 4, 6, 8, 10...) - semiquadro 2.

In questo modo si ottengono due semiquadri che uniti tra di loro compongono il quadro completo.
Nel caso della scansione progressiva, invece, vengono scansionate tutte le linee in un unico passaggio - vedi Foto 4.

FOTO 4

Il principale vantaggio della scansione progressiva è un'elevata risoluzione verticale delle immagini, caratteristica importante quando vogliamo acquisire un immagine per stamparla su carta.

Un altro vantaggio è l'eliminazione del ritardo tra i due semiquadri (presente nella scansione normale), il quale provoca, nei fermi immagine, delle seghettature e delle sfocature alle immagini in movimento tipo persiana.

DIGITAL SCAN

Il Digital Scan è una particolare funzione che permette di raddoppiare la frequenza di scansione, da 50 Hz a 100 Hz, riducendo praticamente a zero il tremolio dell’immagine.

N.B. se riscontrate errori non esitate a contattarmi